Usura bancaria, anatocismo, cms

Non è infrequente che le condizioni e le modalità con cui le banche calcolano gli interessi sui conti correnti diano luogo a prelievi indebiti, di cui è possibile chiedere la restituzione. Lo stesso può avvenire per i contratti di leasing e per i mutui.

La valutazione di queste situazioni e la scelta delle azioni da intraprendere devono essere fatte con professionalità ed in assenza di conflitti di interesse. Infatti da un lato è in gioco, a volte, la concreta possibilità di recuperare somme consistenti. Dall’altro è in gioco l’immagine dell’azienda ed i suoi rapporti con le banche, che potrebbero essere danneggiati da richieste ed azioni mal fondate. Vanno valutati i costi e l’attendibilità delle perizie, che devono essere redatte da analisti seri. La rivendicazione e la mediazione con gli istituti bancari devono essere condotte con efficacia.

Lo Studio può ottenere per la Società cliente una pre-analisi corretta e gratuita, utile sia ad evitare rivendicazioni inutili o non convenienti, sia a pianificare le azioni migliori in caso vi siano prospettive fondate e di recupero. Può inoltre fornire la necessaria assistenza nel coordinare l’azione stragiudiziale di recupero con il complesso dei rapporti bancari del Cliente, in una impostazione costruttiva. Può infine – ove fosse necessario – affiancare il Cliente nella scelta di un Legale esperto ed affidabile.